Riporto un flash d'agenzia appena uscito, ripreso da Repubblica.
Siamo tutti d'accordo che il maggiore problema dell'Italia e' la mafia.
Cio' che non vi dicono e' che parte della mafia vive "nelle" istituzioni, pertanto viene chiamata "mafia istituzionale". Oggi, ancora una volta questa mafia istituzionale ha vinto, sacrificando la verita' a favore dei "poteri forti".
Il trasferimento del dott. Apicella e' l'ennesimo tentativo di intimorire la parte sana della magistratura, quella che "non" prende tangenti, come per esempio faceva il giudice Squillante da Previti.

Anche, non fatevi inciuciare dal termine "guerra fra procure". NON esiste alcuna "guerra": Salerno ha chiesto SETTE volte le copie a Catanzaro. Catanzaro non si e' mai mollato. Giustamente Salerno ha sequestrato il fascicolo. Tutto li', il resto e' un tentativo di insabbiamento.
Buona lettura.

De Magistris, sospeso procuratore di Salerno
Trasferiti il pg di Catanzaro e 3 pm

2009-01-19


ROMA - Caso De Magistris. Dopo la guerra tra le procure di Salerno e Catanzaro, la sezione disciplinare del Csm ha sospeso dalle funzioni il procuratore di Salerno Luigi Apicella e ha trasferito d'ufficio il pg di Catanzaro Enzo Jannelli, il suo sostituto Alfredo Garbati e i due pm di Salerno Gabriella Nuzzi e Dionigio Verasani.

La sezione disciplinare ha colto solo in parte la richiesta che era stata avanzata dal ministro della Giustizia Alfano che, oltre alla sospensione di Apicella, aveva sollecitato il trasferimento di tutti i sei pm di Salerno e Catanzaro, protagonisti dello scontro tra i due uffici giudiziari.

Il tribunale delle toghe non ha invece trasferito il sostituto pg di Catanzaro Domenico De Lorenzo e il suo collega Salvatore Curcio. La decisione è stata presa dopo cinque ore di camera di consiglio.


La Repubblica - (19 gennaio 2009)
www.repubblica.it


Leggi anche l'articolo scritto oggi dal giudice De Magistris su MicroMega
De Magistris: E’ il momento di resistere e di lottare - 19 Gennaio 2009

Le interviste che la RAI "non" manda. Figuriamoci Mediaset...
Guarda il video su youtube
De Magistris: In Calabria giudici collusi - 18 Ottobre 2008